Accorciamo le distanze | Gestione rifiuti industrie grafiche


Una fotografia sulla preparazione e sensibilità delle imprese.

Realizzata dal Gruppo di Lavoro Pre press | Sala stampa in collaborazione con TAGA Italia, la survey sulla Gestione dei Rifiuti nell’Industria Grafica restituisce una fotografia sulla preparazione e sensibilità che le imprese industriali grafiche hanno nei confronti dei “rifiuti” che vengono generati nell’ambito delle attività di produzione di stampa. Un ambito in cui, come in tutte le attività aziendali, esistono delle normative e regole legislative che devono essere rispettate e verificate.

Gli obiettivi di gestione dei rifiuti, però, vanno oggi oltre il mero rispetto delle normative. Avere un approccio “green” non significa solo seguire leggi e regole cogenti, ma anche gestire i vari processi con una specifica attenzione a ulteriori ed aggiuntivi obiettivi. Ovvero le buone pratiche d’uso.

L’indagine è stata realizzata su un panel di circa 150 stampatori, di cui l’80% parte delle prime 500 aziende italiane in termini di fatturato (secondo la Banca Dati Big pubblicata da Il Poligrafico) e il 20% con fatturati inferiori ai 5 milioni di euro.

Il documento finale riporta i risultati riletti in chiave critica per portare ai lettori gli spunti utili e necessari per far sì che le buone pratiche d’uso siano sempre applicabili nei diversi contesti aziendali e per ricordare come applicare delle buone pratiche sia un percorso di continuo aggiornamento e impegno sia all’interno dell’azienda sia nelle relazioni con i fornitori esterni.